Apple attaccata da gruppo hacker in Cina

“Bug Java zero day”, attacco hacker anche ad Apple in Cina. Il malware che ha colpito Facebook è stato caricato approfittando di un “buco” di Java, che ha permesso agli hacker di raggirare il meccanismo di sicurezza del social network e ora, dopo l’attacco al più diffuso social Network della rete, è stato rilasciato un path che dovrebbe scongiurare altri attacchi.

Ma sembra che non sia andata proprio così. Infatti Apple ha annunciato tramite un rapporto della Reuteres di essere stata a sua volta attaccata da hacker e che un ‘piccolo numero’ dei suoi computer sono stati infettati. Secondo il rapporto, Apple afferma di essere stata presa di mira dallo stesso gruppo che ha colpito Facebook e anche molte altre grosse aziende, tra cui probabilmente anche Twitter.


Anche Apple al momento starebbe lavorando con le forze dell’ordine, come già fatto da Facebook e Twitter, per identificare gli hacker che, a quanto pare, arriverebbero dalla Cina.

Apple ha identificato il malware che ha infettato alcuni sistemi Mac e che sarebbe arrivato, anche questa volta, attraverso una vulnerabilità nel plug-in Java per i browser; il malware poi si sarebbe diffuso attraverso un sito web per gli sviluppatori di software.

Dal momento che OS X Lion, i Mac sono forniti senza Java installato, ma qualche utente potrebbe averlo fatto, Apple sta rilasciando una versione aggiornata dello strumento di rimozione del malware Java che controllerà i sistemi Mac e rimuoverà il virus.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.