Apple inizia a fare accordi con la Ferrari: iCar in vista?

Il dirigente di Apple, Eddy Cue, è entrato a far parte del consiglio di Amministrazione della Ferrari. La notizia è apparsa lo scorso novembre e ha lasciato stupiti e disorientati i lettori; tuttavia dopo i primi commenti e le prime supposizioni sull’entità e la motivazione dell’accordo tra i due colossi, la notizia è stata dimenticata da tutti.

Solo coloro che si interessano di automobilismo hanno continuato a seguire la vicenda che segna un altro passo verso la mitica auto della Apple.


Eddy Cue lavora da 23 anni in e dirige tutti i principali progetti software dell’azienda di Cupertino, come l’assistente vocale Siri, iTunes, gli App Store, il servizio di iCloud e tanto altro ancora.

Come inizia l’accordo con Ferrari?

Un anno fa circa fu proprio Montezemolo a visitare la Silicon Valley e a incontrare anche Tim Cook, il CEO di Apple. E da lì un’idea che non sappiamo ancora a cosa porterà, ma di certo questa mossa potrebbe rappresentare un ulteriore passo di Apple per ampliare i suoi orizzonti anche nel settore dell’automotive.

Da tempo infatti si parla di una iCar e la scelta di inserire Eddy Cue nel CdA della casa automobilistica di Maranello potrebbe essere un primo passo per avere una via preferenziale per una partnership tra Apple e Ferrari, due aziende conosciute e apprezzate in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.