Ghiandole del collo ingrossate: cause, sintomi e rimedi naturali

Le ghiandole del collo, chiamate linfonodi, possono in alcuni casi ingrossarsi. Si tratta della ghiandola parotide, che si allunga sotto il mento e fa parte del complesso delle ghiandole salivari, il cui ruolo è favorire l’eliminazione delle tossine e di altre sostanze nocive presenti nel corpo.

Quando l’organismo è colpito da un’infezione le ghiandole parotidi diventano dure e si avverte dolore, le ghiandole diventano grosse in quanto si manifesta un flusso maggiore di cellule dell’apparato immunitario dal midollo osseo e dalla ghiandola del timo.


I linfonodi appaiono gonfi a causa di un attacco da parte di virus, parassiti o batteri, in questi casi le ghiandole ai lati del collo oltre a risultare gonfie e doloranti arrecano anche del fastidio quando si deglutisce. Tra le principali cause di tale gonfiore ci sono quindi un’infezione o un’infiammazione:  l’ingrossamento dei linfonodi è solo un sintomo da imputare ad un problema di diversa natura, più o meno grave.

L’ingrossamento dei linfonodi può essere dovuto inoltre a delle infezioni causate dalla mononucleosi, oppure dall’otite o dalla parotite, ma a volte può sorgere anche per un mal di gola o raffreddore.

Tra le patologie più gravi invece si menziona la tubercolosi, la leucemia, i tumori e l’Aids. Quando si verifica un ingrossamento dei linfonodi posti sopra la clavicola la causa può essere ascritta alla comparsa di una neoplasia maligna, per confermare la patologia il soggetto deve sottoporsi ad un prelievo bioptico, specie se sorgono anche altri problemi quali: calo ponderale, febbre o sudorazione. Le ghiandole del collo possono ingrossarsi anche in assenza di una patologia o infezione specifica: il gonfiore può dipendere dalle tonsille ingrossate da sole o in concomitanza alle adenoidi, oppure a causa di gravi carie.

Prima di decidere quali cure adottare per risolvere il gonfiore alle ghiandole del collo, è fondamentale rintracciare le cause e le patologie alle quale imputare tale problema, è quindi necessario consultare il medico.

Per lenire il dolore si possono comunque fare dei tamponi caldi per circa 15 minuti 3 o 4 volte al giorno; inoltre tra gli altri rimedi naturali per sgonfiare le ghiandole si suggerisce l’uso dell’aglio che ha proprietà antibiotiche naturali, ma anche l’echinacea risulta efficace, si tratta di un’erba medicinale che può aiutare il sangue e le ghiandole linfatiche a liberarsi delle tossine.



16 thoughts on “Ghiandole del collo ingrossate: cause, sintomi e rimedi naturali

  1. ho capito che un leggero rigonfiamento ghiandola collo puo’ dipendere da herpes sul retro del collo stesso

  2. Sicuramente è difficile stabilire con certezza le cause del problema, ma forse sarebbe meglio farsi visitare da un medico, evitando le auto diagnosi, solo così si puo’ capire o almeno intervenire per cercare di individuare la causa del disturbo. Buona fortuna col suo problema!

  3. Ciao Mario speriamo che la tua visita dal medico sia andata per il meglio. In alcuni casi una visita specialistica dal medico è la soluzione migliore, anche se spesso, fortunatamente non si tratta di niente di grave, però meglio avere la sicurezza di aver consultato uno specialista.

  4. Mia figlia 9 anni, diabetica, si è svegliata con un lato del collo ingrossato.
    Non ha mal di gola ne febbre ne altri disturbi.
    Cosa può essere?
    Vado dal medico?

  5. Salve Francesca, il gonfiore puo’ essere dovuto anche alla posizione assunta dalla piccola durante il sonno o dovute alle adenoidi o ad altre cause, se non passa nel giro di massimo un’ora, farebbe bene a fare una visita dal medico o al pronto soccorso. Buon Natale, speriamo sia solo un falso allarme!

  6. Salve , anch’io ho un rigonfiamento la sx del collo per intenderci vicino al pomo d’Adamo.Fatte tutte le analisi del caso esami sangue , ecografia e tac con contrasto .Tutti i risultati sono stati negativi.Ora non so cosa posso fare per eliminare questo rigonfiamento.

  7. Ho una ghiandola destra sutuata sotto la mandibola gonfia, che mi da pesantezza e un leggero dolore fino all orecchio. Dopo ecografia si riscontra dei piccoli noduli alla tiroide (che ha valori normali per le analisi fatte di recente ) e una tiroidite.
    In boccanon ho carie e niete che possa insospettire qualcosa proveniente da questa parte.
    Un vostro consiglio e’gradito.

  8. ho 2 ghiandole un po ingrossate sotto il collo toccandole mi fanno un po male ma il peggio e che me li sento un po pesante e come se mi strigono un po un suo consiglio grazie

  9. Ho gliinfonodi infiammati e sotto la madibola come un nodo duro mi porta un leggero dolore all’orecchio e fischio continuò all’orecchio mi anno riscontrato un ippocusia e quando appoggio la testa sul cuscino sento rimbombare dentro e ogni tanto mi escono insieme alla saliva dei calcolatori mi provoca fortissimi mal di testa con nausea e sbandamento mi prendo Delle bustine di oky nei casi estremi grazie

  10. Maria probabilmente si tratta di un acufene, fatti vedere dal tuo medico di fiducia per maggiori dettagli e per una visita accurata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.