Sciopero dei benzinai a novembre

Le associazioni dei benzinai Faib Confesercenti e Fegica Cisl hanno alzato la voce e si stanno facendo sentire, inviando una nota al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nella quale annunciano 15 giorni di sciopero a partire da inizio novembre. Sono previsti una lunga lista di giornate di chiusura dei distributori di carburante.

Per le giornate dell’8, 9 e 10 novembre è stato indetto uno sciopero generale dei benzinai, e secondo le accuse delle associazioni Faib Confesercenti e Fegica Cisl, potrebbero seguirne molte altre se le richieste venissero ignorate dal governo.


I benzinai e le associazioni che li rappresentano contestano al governo la mancata liberalizzazione del settore, un problema che impedisce alle piccole realtà imprenditoriali di competere ed affermarsi sul mercato.

Ad aderire allo sciopero generale previsto per le giornate dell’8,9 e 10 novembre saranno tutti i distributori, inclusi quelli delle autostrade, consigliabile quindi prevenire code e disagi dovuti alla mancata erogazione di carburante, facendo il pieno di benzina nei giorni antecedenti a quello dello sciopero generale dei benzinai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.